comment Add Comment
Posted on Last updated

Teoria del BIOCAMPO QUANTICO

La teoria dell’ Entanglement – e la formazione di un campo di sovrapposizione quantica.

 


 

La biologia convenzionale si basa su processi molecolari,che in fine si riducono a interazioni tra macromolecole guidate dalla informazione genetica per tramite la trasmissione per contatto (DNA //RNA information-transfer)

Pertanto la concezione molecolare della Biologica riduzionista non riesce ad affrontare coerentemente il nexus di condivisione esistenti tra la comunicazione Epigenetica derivante dall’ ambiente e la informazione guidata dalla informazione Genetica, cio' proprio in quanto tale relazione tra ambiente ed organismo è di natura "Olistica", che come tale supera i confini di scala locale della biologia ortodossa .

Il superamento del riduzionismo molecolare biologico necessita di includere i biocampi quantici di comunicazione non locale che per tramite l’ Entanglement quantistico ,mettono in relazione l’ organismo con l’ ambiente.

La necessita di comprendere la " non –localita" nella biologia quantistica è stata messa in evidenza dalla interpretazione di Daniel Bohm del "potenziale quantico" diffuso, con cui si afferma .genericamente che gli eventi quantici che accadono in un punto qualsiasi dello spazio hanno la probabilita’ non nulla di influenzare istantaneamente altri eventi che avvengono ache a grande distanza. In vero come Egocreanet/Cluster partendo dalla affermazione di David Bohm sulla esistenza del "potenziale quantico", vogliamo approfondirne le effettive potenzialita’ di interconnessione tra "Energia ed Informazione" , e pertanto consideriamo necessaria una fondamentale revisione delle relazioni tra "entanglement e la formazione di un biocampo di “Energia di informazione” . al fine di identificare un corpus comune di equivalenze tra la estensione (biocampo) della comunicazione simultanea a distanza e le proprieta di comunicazione tra ambiente (= realta' non locale Epigenoma) ed organismo individuale (= realta’ locale Genoma ) realizzate dalla energia vitale.

Il termine Biocampo ( = estensione dell’ Entanglement ) descrive l’ effettivo campo di “energia di informazione” , che e’ equiparabile alla Energia Vitale (Subtle Energy) con la quale viene regolata e resa armonica, la complessa funzionalita' di informazione (epigenetica//genetica) che determina la evoluzione e lo sviluppo degli organismi viventi.

Quindi il Biocampo svolge un ruolo sostanziale nella innovazione “ della biologia quantica" , la quale ha tra gli obbiettivi prioritari quello di condurre la scienza medica verso una profonda revisione dei processi sanitari.

Infine riteniamo che svilupperemo, a partire dal Convegno EGO-Cluster del 24 Maggio 2018 a Firenze (4), la revisione teorica e sperimentale finalizzata ad evidenziare la esistenza del “biocampo quantico”, la cui effettiva estensione comunicativa a distanza ( strong and low coupling) emerge dalla attivita' temporali di coerenza /decoerenza della sovrapposizione e compenetrazione delle “onde/particelle” quantiche.

Infine la conoscenza del "Campo Bioquantico" potra’ promettere una crescita significativa nella comprensione e sviluppo della comunicazione a distanza di "energia di informazione " volta al fine di favorire le strategie innovative di studio e di applicazione della prevenzione e guarigione che in tal guisa verranno poste in relazione alla ottimizzazione della Energia Vitale" di natura olistica /bioquantica, trasmessa a lungo raggio, per integrare Epigenetica e Genetica nello sviluppo organico dell' individuo.

(4)- (prime info. Convegno Egocreanet 2018), http://www.edscuola.eu/wordpress/?cat=241 .


Articolo di Paolo Manzelli ,<egocreanet2016@gmail.com> , 03/04/2018