Il Convegno su Acqua, Luce e Suono

Questo Convegno del Cluster/Egocreanet si terra’ il Giovedi 24 Maggio 2018, dalle ore 09.00 alle ore 18.00, nella Sala Delle Feste della Regione Toscana, Via Cavour 18, Firenze-Centro , primo piano.

Acqua, Luce e Suono sono tre degli elementi fondamentali per la vita, responsabili anche del benessere della materia, altro elemento essenziale, e quindi delle persone e di tutti gli esseri viventi.
Le energie che emanano, o che semplicemente trasportano e modulano, incluso il calore, altro elemento essenziale alla vita, sono indispensabili per plasmare la materia e farla vivere nelle migliori condizioni.
La scienza orientale ha sempre considerato essenziali tutti questi elementi, mentre in Occidente, da Newton in poi, l’affermarsi del principio che “tutto quello che non si può’ misurare, ripetere e riprodurre va rifiutato”, ha portato ad oltre tre secoli di oscurantismo intellettuale, su cui molto hanno giocato e lucrato cosiddetti scienziati e potenti di turno, fenomeno evidentissimo anche oggi.
Il progresso della scienza e’ cosi’ proseguito da un lato solo, quello materiale e lineare, senza essere mai completo.
Solo all'inizio del secolo scorso, con la scoperta delle onde elettromagnetiche, radio, cioè’ di forme di energia allora non misurabili, ripetibili e riproducili, si e’ ritornati a capire l’importanza di questi elementi nella vita e nella salute umana, e si e’ timidamente ritornati a considerare l’altro ramo della scienza, cioè’ quella osservazionale e quantistica, valido quanto quello lineare e matematico.
Un ruolo fondamentale lo ha avuto la fisica, da Einstein, a Tesla, a Lam.
Mentre la scienza tradizionale, specie in Italia, ancora in gran parte ignora la quantistica, gli scienziati veri, invece, hanno compreso la sua importanza, ed hanno iniziato a dimostrare il nesso tra queste forme di energia (acqua, luce, suono, calore) e la materia, e soprattutto il loro ruolo fondamentale nello sviluppo e nel mantenimento del genoma, cioè’ del codice genetico scritto nel DNA di ogni cellula di qualsiasi organismo vivente, che rappresenta la memoria della cellula stessa, e che, una volta tradotto, ne permette la materializzazione.
In altre parole, la programmazione genetica materiale e’ in diretta connessione con le energie in cui le cellule sono immerse, e dalla loro interazione dipende non solo la costruzione e la vita delle cellule stesse, ma anche il modo in cui esse vivranno, se in salute ed armonia, o in malattia e sofferenza.
Il Convegno tenterà’ di spiegare e dimostrare l’importanza di tutto ciò’, e per farlo ci saranno medici, fisici, chimici, biologi, ingegneri, insegnanti, ma anche artisti, pittori, ballerini, poeti, musicisti.
Persone di estrazione culturale totalmente diverse, ma collegate da un filo conduttore comune: l’aver capito l’importanza del collegamento imprescindibile tra l’energia e la materia, e come l’energia la possa influenzare e plasmare, tramite l’epigenetica, e viceversa.
Nel nostro mondo purtroppo e’ raro questo approccio alla scienza. La medicina tradizionale farmacologica, ad esempio, si limita a considerare il 15% della materia che compone il corpo umano, ma tralascia completamente il resto dei componenti, cioè’ l’85% di acqua ed il 100% di energia, sia quella che il corpo assorbe, sia quella che emette. Eppure, secondo l’OMS, la medicina farmacologica cura meno del 20% della popolazione mondiale, e questa percentuale non e’ assolutamente la più’ longeva, ne’ la più’ sana e felice. D’altra parte, ad esempio, la medicina olistica indiana cura una parte molto più’ consistente dell’umanità, ma fa l’errore opposto, cioè’ si basa esclusivamente sulle energie, trascurando la materia.
Questo convegno si propone di dare un piccolo contributo per tentare di aprire le menti e gli orizzonti della scienza e soprattutto delle persone che se ne occupano a vario titolo, indicando una strada ben precisa che andrebbe sempre percorsa, in ogni settore della vita dell’uomo, per aumentare veramente il benessere di tutti.
La bozza del programma preliminare chiarisce come si intende procedere.

MATTINO
• Cosa è l’epigenoma
• L’ acqua per la salute e il benessere
• Ruolo della luce nel corpo umano e sua distribuzione
• Il suono e la morfogenetica

POMERIGGIO
• Dalla nutrigenetica alla epigenetica.
• Medicina quantica
• Arte e scienza
• Musicoterapia
• Yoga Danza e Canto

Infine, una Tavola Rotonda, con ricercatori e imprenditori interessati a presentare e finanziare progetti nel settore.
Coordinatore: Paolo Manzelli , Presidente Egocreanet (ONG c/o Incubatore Universita’ di Firenze) e Valerio Sgalambro

Articolo di Leonardo Longo

comment Add Comment

CONVEGNO “Acqua, Luce e Suono” 24 maggio 2018

Egocreanet organizza, il prossimo 24 Maggio 2018 a Firenze, il Convegno Internazionale sul tema: Acqua, Luce e Suono nella riprogrammazione e potenziamento epigenetico del benessere” finalizzato a valorizzare la creatività Bio-Quantica del Neo-Biovitalismo, per superare la limitazione meccanica della codificazione molecolare.

Acqua, Luce e Suono” sono componenti fondamentali della informazione epigenetica”, che dalla moderna elettrodinamica quantistica sono trattate come i vettori di comunicazione elettromagnetica capaci di modulare la espressione del DNA. Infatti, il DNA è strutturato per rispondere per risonanza alla Comunicazione Epigenetica in forma di quanti, proprio perché è una struttura piezoelettrica, immersa in acqua coerente, che riceve ed irradia informazioni morfogenetiche per tramite “biofotoni” (quanti della luce ) e “biofononi” (quanti del suono) che si attivano nel momento della polarizzazione del DNA durante la sua copiatura per contatto DNA/RNA e successive duplicazioni.

 

Programma del Convegno

Il convegno si svolgerà negli Orari:

Mattina ore 9.00 – 13.00, con proseguimento nel pomeriggio fino alle 18.00. Sulla base di relazioni di circa 20’ ciascuna i cui relatori verranno individuati per dare risposta ai seguenti obiettivi principali:

a)provvedere e promuovere un nuovo modo di vedere l’ambiente attraverso l'epigenetica per favorire lo sviluppo di un substrato scientifico ad un antico sapere ereditato fin dalle origini alchemiche del Rinascimento Fiorentino.

b)porre in evidenza come l’ambiente tramite l’azione-circolare di “acqua, luce e suono” imprima un' informazione epigenetica sull'espressione genica interpretata dalla biologia quantica memorizzata come l’imprinting culturale.

c) capire come la manipolazione delle “Energie Sottili” ottimizzino i flussi d'informazione epigenetica acuendo la sensibilità genetica alla riprogrammazione delle condizioni di benessere fin dalle prime fasi della vita, alla vecchiaia al fine di migliorare l' auto-organizzazione della salute, fisica e mentale.

A conclusione delle relazioni verrà organizzata una tavola rotonda per aprire una discussione cosciente su :

La sfida di gestire la transizione economica e sociale contemporanea necessita di un profondo cambiamento delle conoscenze sull’epigenoma, proprio al fine d'individuare nuove possibilità strategiche emergenti dal cambiamento delle vecchie conoscenze deterministiche della genetica in favore delle nuove concezioni epistemiche sulla modulazione della informazione ambientale e culturale e sociale dell’epigenoma.

Paolo Manzelli (335/6760004) Presidente Egocreanet <egocreanet2016@gmail.com>

Vedi statuto della ONG in : http://www.egocrea.net/2017/12/18/lo-statuto-di-egocreanet