QUANDO LA MUSICA E’ CREATA ANCHE DA CHI ASCOLTA…

Autori:

Fabio Bottaini

Gisele Alberto

Lorella Dianda

Erberto Mario Marino

Fulvio Renzi

Giordano Sandalo

 

Introduzione:

Il Suono è un elemento primordiale in grado di indurre nell'ascoltatore, opportunamente preparato, trasformazioni profonde che portano al conseguimento di stati di grande benessere.

Proposta:

Proponiamo una tecnologia innovativa che supera l’obsoleta e riduzionista  separazione tra musicista e ascoltatore il quale contribuisce attivamente alla creazione dell’evento sonoro.

Materiali e metodo:

Attraverso un rilassamento profondo si ottiene una sincronizzazione cerebrale interpersonale con coerenza molto elevata (coscienza collettiva).  Per accordare gli strumenti musicali, usati durante il trattamento, è utilizzata la frequenza del La a 432 Hz, necessaria per ottenere il bilanciamento degli emisferi cerebrali.

Risultati e Discussione:

Questo permette all'ascoltatore di diventare anche lui stesso il compositore della musica che viene creata al momento, in modo estemporaneo, senza seguire armonie, melodie o ritmi predefiniti

Conclusioni:

Questa nuova metodologia ha notevoli potenzialità riequilibranti dal punto di vista psicofisico.

 

 


ENGLISH VERSION:

WHEN THE MUSIC IS CREATED ALSO BY WHO LISTEN TO ...

Authors:

Fabio Bottaini

Gisele Alberto

Lorella Dianda

Erberto Mario Marino

Fulvio Renzi

Giordano Sandalo

 

Introduction:

The Sound is a primordial element able to induce in the listener, appropriately prepared, profound transformations that lead to the attainment of states of great well-being. .

Purpose:

We propose an innovative technology that overcomes the obsolete and reductionist separation between musician and listener who actively contributes to the creation of the sound event.

Materials and method:

Through deep relaxation, an interpersonal cerebral synchronization is obtained with very high coherence (collective consciousness). To tune the musical instruments, played during the treatment, is used the frequency of A  432 Hz, necessary to obtain the balance of the cerebral hemispheres.

Results and Discussion:

This allows the listener to become himself too the composer of the music that is created at the moment, in an extemporaneous manner, without following pre-defined harmonies, melodies or rhythms.

Conclusions:

This new methodology has considerable rebalancing potential from the psychophysical point of view.