Acqua Ei : Nuove evidenze nel tessuto biologico
Acqua Informata, Attivata, Energizzata

Autori:

Emy Narbone

Alessandro Martinelli

Claudio D’Anna

Alfredo Rossi

 

Introduzione:

L’ immunologo Jacques Benveniste (pubblicazione del 1988 sulla prestigiosa rivista internazionale “Nature”) per primo comprese come l’acqua fosse capace di mantenere una memoria/informazione/impronta di sostanze in essa disciolte o diluite e come l’acqua  biologica (BioH2O) mostrasse una capacità di riprodurre aggregazioni strutturate regolate dalla auto-organizzazione della matrice dei 4 ponti ad H tipici del legame tra le molecole di acqua.

Nel frattempo, il fisico Italiano Emilio Del Giudice, e il suo gruppo di lavoro,  mostra  come l’acqua possa organizzarsi in Domini di Coerenza (grandi gruppi di molecole di acqua coerente all’interno dell’acqua libera dotati di un proprio campo elettromagnetico=CE), con dimensione di nanostrutture in grado di aggregarsi e cooperare, autorigenerarsi e mantenersi  per finalità dei campi elettromagnetici informati. Emilio del Giudice comprende come l’acqua sia in grado di memorizzare le informazioni ricevute dai soluti con i quali entra in contatto cioè attraverso l’interazione elettromagnetica tra il soluto e i Domini di Coerenza che entrano in risonanza con il segnale emesso dal soluto. I Domini di Coerenza organizzati a loro volta in Cluster(grappoli) mantengono una “impronta dinamica” quale memoria delle interazioni registrate con le sostanze con cui sono venute a contatto.

Il premio Nobel per la medicina (2008) Luc Montagnier documenta le basi fisico-chimiche della memoria dell’acqua e dimostra la sua trasmissione elettromagnetica a distanza e nel 2011 rilascia questa intervista al Corriere della Sera  << …si potranno sviluppare sistemi diagnostici finora mai progettati, basati sulla proprietà "informativa" dell’acqua biologica presente nel corpo umano: malattie croniche come Alzheimer, Parkinson, sclerosi multipla, artrite reumatoide, e le malattie virali come Hiv-Aids, influenza A ed epatite C, "informano” l’acqua del nostro corpo della loro presenza emettendo particolari segnali elettromagnetici che possono essere poi "letti" e decifrati>>.

Il Prof. Paolo Manzelli  definisce l’acqua organizzata come flusso di bio-fononi del suono e/o biofotoni di luce quantica irradiati dal DNA e  non solo è in grado di interagire con le molecole disciolte in essa, stabilizzandole, ma le stesse molecole di acqua possono formare aggregati o polimeri!

Nel 2014 il  Professor Gerald H. Pollack University of Washington insieme  alla ricercatrice Sharon Kleyne dichiara che per studiare le malattie e  il funzionamento del corpo occorre includere, tra tutte le variabili di analisi, anche l’acqua. L’acqua all’interno delle cellule è assolutamente essenziale per la salute.

Proposta:

Intendiamo presentare i risultati relativi allo studio dell’acqua come sostegno della struttura biologica del DNA.  Dal rapporto tra l’ acqua e  la vita che  deriva  dalla dinamica di ricostruzione e riconversione coerente dei ponti ad H intermolecolari dell’ acqua (che regolano e sostengono le differenti  forme strutturali di idratazione del DNA) alle conformazioni strutturali dell’ idratazione del DNA che divengono determinanti per  tutte le funzioni dell’organismo biologico  tramite la "EnergyInfo" correlata all’energia intrappolata nei domini di coerenza che può essere di nuovo scambiata con i sistemi biologici.

Tutte le radiazioni elettromagnetiche viaggiano da strutture trasmittenti (come i neurotrasmettitori e gli ormoni) verso delle strutture riceventi (come il DNA). Questo significa che nei sistemi biologici la trasmissione della EI avviene, oltre che attraverso canali usuali come il sistema linfatico, il sistema sanguigno, quello nervoso ed altri, anche per bio-risonanza, sfruttando sia le proprietà del DNA di comportarsi come antenna che dell’ampia gamma di trasmettitori e ricettori di cui sono dotati i sistemi biologici (Peter Piotr Gariaev)

Materiali e metodi:

Nel  laboratorio della JAKU SpA  è stata realizzata una tecnologia “LUXIAMOVE” che permette di rendere l’acqua biodistillata del tutto simile alla bioH2O  ed  imprimere all’acqua delle onde elettromagnetiche che mantengono una “data memoria”.

Esperienze pratiche d’uso di circuiti radionici e  mantra e simboli per la modificazione energetica dell’acqua per il consumo potabile ed alimentare.

Risultati:

Presenteremo gli studi di alcuni scienziati e mostreremo tramite immagini rilevate dal Prof. Gullà al CNR di Bologna e lo strumento VIBRAIMAGE i cambiamenti di emissione di biofotoni nelle acque rese supercoerenti perché informate nonché le evidenze cliniche fotografiche ottenute tramite percorsi terapeutici dal Dr Claudio D’anna.

Presenteremo degli studi su come un circuito o il suono possono modificare i clusters dell’acqua

 

 

 


ENGLISH VERSION:

Acqua Ei : Nuove evidenze nel tessuto biologico

Authors:

 

 

Introduction:

 

Purpose:

 

Materials and method:

 

Results and Discussion:

 

Conclusions:

 


  • Del Giudice Emilio -  Domini di Coerenza. Università di Milano, Italy.
  • http://www.corriere.it/salute/11_luglio_24/acqua-omeopatia-pappagallo_943d1c4c-b61e-11e0-b43a-390fb6586130.shtml Intervista a Luc Montagnier
  • http://www.acquainformata.eu/archivio/giuliano-preparata/
  • Del Giudice E., Doglia S., Milani M., Vitiello G. in Coherence in Biology and Response to External Stimuli, H. Frohlich ed., Springer - Verlag, Berlin, 1988
  • Del Giudice E., Doflia S., Milani M., Smith C.W., Vitiello G. Magnetic flux quantization and Josephson Behaviour in living systems, Physica Scripta, Vol. 40, 786-791, 1989.
  • Del Giudice E., Preparata G. Coherent dynamics in water as a possible explanation of biological membranes formation, Proceedings of the Trieste Conference on the Origins of Life, Kluwer Academic Press, in Press, 1994.
  • Giuliano Preparata. E. Del Giudice. La coerenza elettrodinamica quantistica.
  • A.Popp, Neue Horizonte in der Medizin, Haug, Heidelberg 1983
  • A.Popp, "Coherent photon storage in biological systems"Electromagnetic Bioinformation, Ed. by F.A.Popp, München-Wien-Baltimore 1989 (pp.144-167)
  • http://www.silverhealthinstitute.com/dr-gerald-pollack-water-energy-and-life/
  • Peter (Piotr) Gariaev, Ph.D Genetica Odulatoria.
  • Estratto articolo “DNA waves and water” del 2011:

“We remark that it is possible to detect the same EMS from the plasma of patients sufering from various infections and chronic diseases. The plasma has to be kept fresh and unfrozen. If the plasma is frozen at −70 ◦C then one must extract the DNA in order to recover the signals. The DNA can be also extracted from tissue biopsies. The list of diseases in which EMS have been found (such as Alzheimer, Parkinson, Multiple Sclerosis, various neuropathies, chronic Lyme syndrome, rheumatoid arthritis) indicate clearly that their presence is not limited to diseases known to be of infectious origin: The fact that EMS have been found in diseases not known to be of infectious origin is intriguing, and leads us to seek bacterial or viral factors in these diseases.” Luc  Montagnier1,

“Some bacterial and viral DNA sequences have been found to induce low frequency electromagnetic waves in high aqueous dilutions. This phenomenon appears to be triggered by the ambient electromagnetic background of very low frequency. We discuss this phenomenon in the framework of quantum field theory. A scheme able to account for the observations is proposed. The reported phenomenon could allow to develop highly sensitive detection systems for chronic bacterial and viral infections.”  L Montagnier1,2, J Aissa2, E Del Giudice3, C Lavallee2, A Tedeschi4 and G Vitiello5,6